Azienda e-commerce, occhio ai 5 errori da evitare

Condividi questo post: Facebook Twitter Linkedin Email WhatsApp Telegram
Azienda e-commerce, occhio ai 5 errori da evitare

La maggior parte delle volte quando si parla di e-commerce prodotti e vendita online si scrive di best practice. Spesso invece vengono ignorati gli errori che un’azienda deve evitare per avere riscontri positivi dai propri siti di vendita. Hai deciso di vendere online e di creare la tua azienda e-commerce? È bene che tu sappia anche dove intervenire tempestivamente affinché il tuo store online abbia prestazioni soddisfacenti.

#1 Vietato dimenticare la search bar

Sembra scontato ma è tutt’altro che così. Molti e-commerce per gestire la ricerca dei prodotti dalla homepage si affidano direttamente alle varie categorie del menù. Questo è un errore. Non si può dare per scontato che una persona che entra sul tuo sito di vendita ne comprenda immediatamente la navigazione. Lo strumento più comodo per trovare un prodotto è sempre la search bar, ovvero il box di ricerca che solitamente in un e-commerce si trova in alto a destra della homepage.

#2 Mai sottovalutare la forza delle recensioni

Tu acquisteresti un articolo senza prima aver cercato pareri di chi lo ha già acquistato? I feedback oggi contano tantissimo su Amazon e gli altri marketplace quanto su Google e TripAdvisor. Non c’è settore che non abbia bisogno delle recensioni. Figuriamoci il tuo e-commerce. Se lo hai lanciato da poco, se devi far conoscere i prodotti al tuo target devi inserire le recensioni dei clienti soddisfatti sul sito. Incentiva il loro feedback con una ricompensa a scadenza come un omaggio inviato con il prossimo ordine, spedizioni gratuite entro una certa data o un buono sconto.

#3 Pensare che le descrizioni prodotto siano tutte uguali

Ecco un altro errore da evitare. I tuoi prodotti sono identici? No. Per questo motivo devi individuare i punti di forza di ciascuno di essi facendone esaltare le particolarità, anche se si tratta di un colore o di una stampa. Completare le schede prodotto del tuo store con le descrizioni prodotto, oltre ad aiutare i tuoi potenziali clienti a chiarirsi le idee, fa bene alla SEO . Con parole chiave studiate per ciascuna categoria di prodotti, il posizionamento organico del tuo e-commerce migliora.

#4 Tralasciare gli aspetti tecnici

URL, link interni, attributi alle immagini rendono il tuo sito funzionale, veloce e performante. Per questo motivo anche gli aspetti più tecnici, quelli che l’utente finale non vede, non vanno dimenticati. Essi incidono positivamente o negativamente sull’andamento di un sito di vendita. Per le immagini vale lo stesso: se sono troppo pesanti, se mancano della risoluzione web è un danno per il tuo e-commerce.

#5 Costruire una strada tortuosa verso il check out

Lo leggi in ogni articolo che parla di e-commerce ma ricordarlo fa sempre bene. I passaggi tra l’inserimento di un articolo all’interno del carrello e il pagamento devono essere pochi e veloci. Sono sufficienti i dati per la spedizione e la conferma d’ordine e poi via diritti verso il pagamento.

Tra regole da seguire ed errori da evitare, il binomio azienda e-commerce va strutturato, seguito e implementato. Del tuo sito di vendita hai tutto sotto controllo? Scopriamolo insieme.

Richiedi il nostro supporto