I 5 errori da evitare se vuoi vendere su Amazon

Condividi questo post: Facebook Twitter Linkedin Email WhatsApp Telegram
I 5 errori da evitare se vuoi vendere su Amazon

Quando si parla di vendita online e di Amazon sono molti i fattori a cui prestare attenzione. Evitare i passi falsi su questo marketplace significa prestare attenzione ai dettagli e avere fissa in mente la propria strategia di business. Con questo articolo ti teniamo alla larga dai 5 errori più frequenti commessi da chi decide di aprire un account venditore su Amazon.

#1 Non fare un’analisi di mercato preventiva

Se vuoi investire correttamente tempo e denaro, devi capire e conoscere il contesto in cui ti inserisci e studiare come si comportano i tuoi competitor su questo marketplace. Qual è la loro strategia di prezzo? Su che prodotti puntano? E poi hai mai pensato a quale sarà la tua marginalità su Amazon? Puoi vendere molti prodotti, ma se non c’è margine a sufficienza considerate anche le commissioni che spettano ad Amazon rischi di non ottenere i risultati che stai cercando.

#2 Caricare i prodotti e non prendersene cura

Buona parte delle performance delle tue vendite su Amazon dipendono da come decidi gestire i prodotti. Dal modo in cui descrivi ciò che vendi, fino all’ottimizzazione SEO, tutto fa la differenza. Su questo canale devi anche prevedere dell’advertising per dare massimo risalto a ciò che vendi, gestire in modo agile e veloce i riassortimenti e valutare attentamente la scelta di affidare la logistica ad Amazon (FBA).

#3 Vendere senza conoscere gli standard richiesti

Amazon ha regole ferree riguardo quelle che sono le necessità del cliente finale. Tra i fattori che ti permettono di aumentare il tuo ranking, Amazon richiede di: rispondere alle domande dei clienti entro 24 ore, controllare prontamente eventuali richieste di reso, esplicitare le garanzie previste e gestire i feedback.

#4 Vendere in dropshipping senza aver selezionato i fornitori

I prodotti sono ancora al centro di uno degli errori più commessi su Amazon, questa volta per quanto riguarda l’aspetto di vendita e consegna. Ricorda di spedire sempre entro i tempi indicati al cliente, sincronizzare le giacenze, imballare correttamente i prodotti e di omettere qualsiasi riferimento diretto al fornitore, altrimenti rischi di incorrere in penalizzazioni di ranking.

#5 Dimenticare di analizzare i dati

Amazon fornisce moltissimi dati ai propri venditori. Studiarli, interpretarli e confrontarli con il passare del tempo permette di implementare e ottimizzare la strategia in base ai risultati tangibili che si sono ottenuti. Quale prodotto vende di più, come è cresciuta e migliorata la percezione del brand nel corso del tempo? I dati ti svelano tutto questo.

Ammettilo, con questi consigli ti abbiamo risparmiato molto tempo e soprattutto ti abbiamo evitato qualche errore. Ora sei pronto a vendere su Amazon in modo corretto. Cosa aspetti?

Richiedi il nostro supporto


Condividi questo post:
Facebook Twitter Linkedin Email WhatsApp Telegram