Il Vento e le onde sono sempre a favore dei navigatori più coraggiosi

Il Vento e le onde sono sempre a favore dei navigatori più coraggiosi

Condividi questo post:

Abbiamo pensato di raccontarvi quello che abbiamo fatto in una mattina di gennaio, in cui malgrado il gelo, il mondo si rimetteva in moto, dopo le abbuffate, i bagordi e i panettoni.

Abbiamo voluto trasformare le calorie in energia, e ripartire alla grande, con una sorta di riunione di famiglia, come quella del 25 dicembre, ma senza la tombola e la zia ubriaca che alla fine del pranzo straparla.

Abbiamo iniziato in grande stile, con i numeri, i bilanci, gli obiettivi e le emozioni. Le emozioni di chi ha passato le notti davanti a un pc, di chi ha sacrificato i fine settimana avendo paura di non farcela, di chi, davanti a un muro ha scelto di accelerare invece di fermarsi. E allora, era giusto ritrovarci, per dirci che quel muro non ha fatto poi tanto male, e che di accelerare ne è valsa davvero la pena!

A una settimana di distanza, abbiamo deciso di condividere con voi, ed in pieno stile Velvet, vi raccontiamo una storia.

Questa è la storia di due mozzi che diventano capitani, senza perdere l’entusiasmo che anima i pirati.

Inizia così il primo meeting Velvet 2017. Inizia con un’immagine della ThousandSunny, un’evoluzione della GoingMerry. Inizia con unboarding davvero informale, con le giacche eleganti e i rasta impertinenti di chi guida l’equipaggio. Solo una volta saliti a bordo ci rendiamo conto che il brigantino è ormai davvero affollato.

Il capitano ci guarda, e si emoziona, ci emoziona!

Ripercorriamo la mappa, i porti toccati e i traguardi raggiunti.

Il nostro timoniere, con il colletto inamidato, oggi si è messo la giacca del CEO. Guarda la ciurma negli occhi e con l’entusiasmo di chi mira a nuove terre e chiede di non accontentarsi, perché lui “odia chi si accontenta!”. Il suo speech prende il largo mentre le metafore incalzano, e le logiche del “chi s’accontenta gode” agonizzano sotto la schiuma dei cavalloni oceanici.

Parliamo di navigazione, con i necessari tecnicismi. Riflettiamo sul mercato, sul nostro mare, fatto di maree che cambiano senza preavviso. Parliamo degli scenari, perché vogliamo arrivare preparati. Parliamo anche di vento, perché “non c’è vento a favore per il marinaio senza rotta”. E allora tracciamo il percorso. Insieme.

Ci soffermiamo sul metodo. Sul come navigare, sul concetto di equipaggio, perché, come dice l’uomo del timone, “a me interessano le persone, i soldi sono un mezzo per arrivare agli obiettivi. Il resto sono menate”. Parliamo degli errori, di quelle volte che… “ci siamo incagliati”. Ripartiamo da lì, dalle ancore che non abbiamo gettato malgrado la difficoltà.

L’orologio ticchetta veloce e la nave arriva al primo porto. Apriamo le casse di prosecco. Stappiamo. Continua la festa di chi ogni giorno fonde lavoro e passione. Continua con la tecnica, con le metriche Facebook, con la scrittura SEO e i cuori su Instagram. Ma soprattutto continua con il nostro entusiasmo,che traccia il percorso per un 2017 al largo!

Poche le parole del nostro capitano, per dire, per dirci e per dirvi che cos’è Velvet Media:“ognuno, ha la possibilità di cambiare tutto. Facciamolo!”.

Noi, vogliamo farlo. Navigate con noi!

Let’skeep on rocking!