La Voce degli Eroi, Andrea

La Voce degli Eroi, Andrea

Audacia, determinazione e camaleontica capacità di evolversi, un po’ come la tecnologia.

Per lui essere parte della nave Velvet è un'opportunità — colta al volo 6 anni fa senza saper bene a cosa andava incontro — e un orgoglio, quello di ricercare giorno dopo giorno nuove rotte e modalità di business.

Segni particolari:

Nome: Andrea Zaniolo

Età: 37

Nato a: Cittadella

Segno zodiacale: Scorpione

In Velvet è: Brand Manager

Marketing Hero dal: 2015

Canzone da ascoltare in loop: AC/DC -  Thunderstruck

Hobby: Carpe KOI


6 anni, 6 colleghi (e 6 amici). L’inizio di un legame indissolubile

Se si guarda alla struttura e alle dimensioni raggiunte dalla Velvet di oggi, la risposta di Andrea alla domanda “Com’era Velvet nel 2015?” ha dell’incredibile. “Pochi, attorno ad un tavolo. Forse un po’ troppo audaci nell’aver spiegato le vele verso un pianeta quasi sconosciuto di nome Digital verso cui, invece, già tante realtà avevano impostato la rotta”.

Ma è proprio nel connubio tra determinazione e audacia la chiave per proseguire la rotta e navigare a vele spiegate.
Sono lontani gli anni del couponing e delle scrivanie condivise. Tutto sembra cambiato eppure niente è cambiato. In che senso?
Siamo sempre NOI, più numerosi, più strutturati, più cresciutelli ma mossi da quegli stessi identici valori che fin dall’inizio sono stati il motore di questa nave”.


“Fare di più, fare meglio” e seguire la propria passione

Un amore per la tecnologia che ha avuto inizio fin da piccolo con il regalo del primo PC 386 da parte del papà. Poi è stato il momento di giochicchiare con DOS fino a fare sul serio con i primi siti web, le prime linee di codice e le notti passate a studiare...e a promuovere sui social gli artisti e i club che all’epoca gestiva.

Non devono stupire, quindi, le tante esperienze in Velvet, dal social media marketing, al web marketing fino ai new business e al brand management. Sempre in prima linea con un approccio liquido, una curiosità incessante e il dovere di formarsi in modo costante e puntuale. 

Lavorare nel digital non ti darà mai la possibilità di sentirti arrivato. Per fortuna o sfortuna, dipende dai punti di vista, questo è un mondo dove ciò che hai imparato oggi non è detto sia sufficiente per il domani”. 

Si tratta di una consapevolezza che mantiene vivi, che impedisce di annoiarsi e che galvanizza soprattutto quando si ha l’opportunità di risolvere i problemi dei clienti grazie proprio alla tecnologia e alle sue mille applicazioni.


Think different, be different!

Quando si parla di immagine aziendale rompere gli schemi fa la differenza per portare il brand ad emergere tra mille competitor, parola di Brand Manager. “Del resto la creatività così come il genio, non ha nè futuro nè sviluppo se inserita in binari prestabiliti”.  

Velvet deve essere scelta non per ciò che fa ma per come lo fa

Come successo alla Apple di Steve Jobs grazie a uno spot passato alla storia:




Troppo ambizioso? Niente affatto. “Pensare di vincere in un mercato così saturo di colleghi che sviluppano siti web, gestiscono pagine social o realizzano video è impensabile. Sfruttare queste competenze per veicolare dei chiari messaggi e portare valore alle aziende, invece, ti può distinguere e soprattutto rende oggettivo qualcosa che tipicamente è definito fumoso ed evanescente. Il MARKETING”.


In equilibrio tra esterno ed interno

La sua adolescenza l’ha passata sui campi da pallacanestro (e in discoteca) quindi quando si tratta di pensare ad una metafora del gioco di squadra in azienda il suo riferimento è subito il basket.

Sentirsi parte di un qualcosa che va oltre la propria scrivania ti dà modo di svolgere il tuo lavoro al meglio e permette ai colleghi di fare lo stesso” e, anche se “non si può pretendere che tutti i dipendenti abbiano il tatuaggio della propria azienda sul braccio”, spingere alla condivisione di intenti ed emozioni (positive e negative) è una sfida e un obiettivo da porsi ogni giorno, soprattutto quando si ricoprono ruoli manageriali.

 

Per questo la cura dell’immagine aziendale deve rivolgersi anche all’interno con piccoli gesti e attenzioni in grado di creare un’atmosfera lavorativa piacevole e di spingere le persone a diventare ambasciatori consapevoli del brand. 

“Del resto l’azienda sono le persone. Non il contrario”.



-------------------------


Grafici, tabelle pivot, gestione dei progetti e delle persone, campagne di advertising, palette colori, scatti fotografici e montaggi video. “La Voce degli Eroi” è la rubrica Made in Velvet che ti racconta la vera essenza dei Marketing Heroes. Stay tuned per il prossimo episodio!