Made in Italy all’estero, come raccontarlo online

Condividi questo post: Facebook Twitter Linkedin Email WhatsApp Telegram
Made in Italy all’estero, come raccontarlo online

L’Italia da sempre attira mercati esteri in fatto di cibo e tutto ciò che ha a che fare con l’artigianalità pensa al comparto veneto delle calzature e alle aziende della moda e dell’occhialeria. Più in generale per il nostro paese il Made in Italy è stato ed è un grande vantaggio competitivo.

Il termine nasce negli anni ’80 coniato proprio dagli imprenditori italiani. Come mai? Per proteggere i propri prodotti da sempre imitati e falsificati. È stata una trovata geniale; quello che è nato come un termine in cui racchiudere i valori della manifattura italiana in qualsiasi settore, in breve tempo è diventato un brand senza esserlo.

Oggi i marchi italiani devono usare il valore dell’italianità come punto di partenza per sviluppare una propria identità di marca. Ai clienti esteri non basta più un logo con impressa la bandiera italiana. Vogliono di più, specialmente online dove la concorrenza è sempre più serrata.

Aziende italiane all’estero, come emergere?

Oggi però il Made in Italy all’estero non basta più per dare risalto al tuo prodotto, specialmente online. Quello che devi fare è:

  • Differenziarti
  • Creare una tua brand identity
  • Raccontare il tuo prodotto

Perché dedicare tempo a trovare i valori del tuo brand, a tracciare una linea definita dei tuoi prodotti sia offline che online? Trovare la tua strategia per avere un’identità di brand forte e convincente è fondamentale nel tuo paese, figuriamoci all’estero.

Quando decidi di sbarcare in nuovi mercati il Made in Italy e le tue peculiarità ti servono per evitare di incappare nell’italian sounding. Vale soprattutto per chi vende prodotti agroalimentari all’estero. I dati parlano di una vendita e-commerce in crescita e con essa anche contraffazioni e frodi del prodotto italiano. Etichette false, finti prodotti italiani; la qualità tricolore fa la differenza e i clienti sono disposti a spendere per averla.

Significa che ne riconoscono il valore e per questo la tua azienda deve approfittarne.

Come far emergere le aziende del Made in Italy

#1 Racconta con lo storytelling

La tua identità di brand si rafforza raccontando la marca. Abbandona la banalità e i soliti dati su fondazione e fatturato; emoziona e stupisci. Racconta con le parole come realizzi i prodotti e perché sono diversi da tutti gli altri.

#2 Parla con video e immagini

Posta le tue foto più rappresentative su Instagram, cattura l’attenzione con un video. I contenuti visuali restano più impressi negli occhi dei tuoi potenziali clienti e trovano soluzione al poco tempo a disposizione che le persone hanno per leggere. Mostra la tua azienda e riprendi i tuoi collaboratori mentre realizzano prodotti unici.

#3 Scegli il tuo testimonial

Esperienze positive richiamano fiducia e autorevolezza. Scegliendo un influencer per i tuoi prodotti puoi ampliare il tuo pubblico e avvicinare potenziali clienti ai tuoi prodotti. Presta attenzione, scegli un ambasciatore del tuo brand che abbia le caratteristiche del tuo target.

Il racconto del Made in Italy è tra gli alleati principali delle aziende che vogliono crescere online all’estero. Da solo però non basta; devi sapere emergere rispetto alla concorrenza e trasmettere il tuo valore differenziante. Oltre al racconto del tuo brand hai già una strategia internazionale? Troviamola insieme.

Richiedi il nostro supporto